SPORT

Cavese, le parole di Ferazzoli prima della gara con la Santa Maria

Intervistato dall’ufficio stampa della Cavese, l’allenatore biancoblù Giuseppe Ferazzoli ha parlato questa mattina dell’impegno che la sua squadra dovrà sostenere con la Santa Maria Cilento. La gara sarà disputata domani pomeriggio con inizio alle ore 15. “La Santa Maria è una società che è al secondo anno in Interregionale, nella scorsa stagione aveva fatto molto bene, e anche quest’anno sarà sicuramente una delle squadre protagoniste – commenta Ferazzoli – perché ha giocatori importanti tra cui Campanella, Maggio, Cunzi, Emmanouil… Ha fatto una squadra discretamente importante, perché nella scorsa stagione sembrava potesse giungere alla zona play-off, poi ha raggiunto la salvezza, e quest’anno ha messo giocatori giusti nei posti giusti, quindi parliamo di una società che è consapevole di ciò che vuol fare in campionato. Per me la Santa Maria non sarà una sorpresa, sarà una partita difficile. Dovremo stare attenti a non subire le loro ripartenze, e cercare di trovare la via del gol. Non possiamo sottovalutare l’avversario”.

Il mister ha descritto quella che è stata la settimana vissuta dalla Cavese dopo la vittoria esterna sul Trapani. “E’ stata una settimana nella quale abbiamo dovuto archiviare immediatamente la gioia e la soddisfazione per la bella vittoria sul Trapani, e pensare a preparare la gara con la Santa Maria. Se noi non facciamo di tutto per prendere i tre punti, potrebbe venire meno l’entusiasmo che si era creato dopo la gara col Trapani. Abbiamo bisogno di mettere in campo la cattiveria necessaria a portare a casa i tre punti, perché dopo la partita col Trapani bisogna dare continuità nei risultati. È importante fare punti ovunque, però dopo la grande soddisfazione di domenica scorsa sarebbe un peccato non riuscire a portare a casa la vittoria. Ci può stare di non farcela, perché non giochiamo da soli, c’è anche l’avversario, ma se la Cavese mette in campo tutto quello che ha, in particolare l’interpretazione della gara e non peccare di presunzione, secondo me abbiamo le carte in regola”.

Ferazzoli ha quindi concluso: “La formazione già ce l’ho in testa, i nostri l’hanno capita allenandosi in settimana, ma so di avere a disposizione giocatori professionali che sanno benissimo che si può sempre essere utili nell’ultima mezz’ora e nell’ultimo quarto d’ora, dare sostegno a quelli che hanno giocato dall’inizio. È un discorso che la società ha fatto a tutti quanti dall’inizio, e la squadra lo sta recependo. Tutti si stanno impegnando al massimo per cercare di attirare le attenzioni dell’allenatore”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button