CRONACA

Cava de’ Tirreni: continua l’odissea del 63enne Alfonso Pellegrino

Prosegue l’odissea del 63enne cavese, Alfonso Pellegrino, che, dopo aver riportato verie fratture, è stato dimesso contro la sua volontà, dai sanitari del pronto soccorso del nosocomio metelliano. Non avendo parenti e trovandosi in una situazione economica di indigenza, l’uomo continua a vivere una situazione difficile in attesa di essere ricoverato in una struttura idonea. Al momento gli unici a rispondere all’appello sono stati i servizi sociali del comune di Cava de’ Tirreni. AI nostri microfoni, l’amico dell’uomo, Roberto Daina, ha raccontato l’evolversi della vicenda

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button