Tre giovani sarnesi denunciati per aggressione e lesioni personali nei confronti di un marocchino

Sarno- Tre persone denunciate dalla Polizia a Sarno per una aggressione nei confronti di un cittadino marocchino da parte di un gruppo di giovani ivi residenti.
I poliziotti del locale Commissariato di Pubblica Sicurezza sono intervenuti, in una prima circostanza, la sera del 25 agosto scorso, in Via I Traversa Matteotti a seguito della segnalazione pervenuta al “113” di una violenta lite in strada, ma al loro sopraggiungere non hanno trovato le persone coinvolte.
Ieri pomeriggio, il secondo intervento sempre a seguito di una segnalazione telefonica di lite. Giunti immediatamente in Via Piave, nei pressi di un bar, i poliziotti hanno individuato un gruppo di giovani che, notato il loro sopraggiungere, hanno tentato di dileguarsi per evitare di essere controllati, ed un extracomunitario, poi identificato per un cittadino marocchino di anni 24, che era ferito e contuso in più parti del corpo.
Tre ragazzi, tra coloro che tentavano di fuggire, sono stati bloccati ed identificati dagli agenti per D. T., 19enne, D.G., 19enne e un 15enne, tutti di Sarno. Gli ultimi due, D.G. ed il minorenne, privi di documenti d’identità, in sede di identificazione hanno dichiarato false generalità ai poliziotti.
Frattanto è stato richiesto l’intervento di un ambulanza del pronto soccorso del locale ospedale per prestare i soccorsi alla vittima della aggressione che è stata ricoverata.
Il personale della Polizia di Stato ha svolto gli accertamenti del caso ricostruendo l’accaduto. Per futili motivi lo straniero era stato già insultato, aggredito e picchiato, la sera del 25 settembre, dal gruppo di giovani. Ieri pomeriggio la nuova aggressione.
I tre giovani identificati dalla Polizia sono stati pertanto deferiti all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà per i seguenti reati: D.T. e D.G. per aggressione con lesioni personali in danno del cittadino marocchino; D.G., insieme al minorenne, anche per aver reso false attestazioni alla Polizia Giudiziaria circa la loro identità personale.

Related posts