TORNA A TEGGIANO LA XXV EDIZIONE DE “ALLA TAVOLA DELLA PRINCIPESSA COSTANZA”

Nella suggestiva location del Complesso della SS. Pietà di Teggiano si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 25 edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza”, la kermesse organizzata dalla Pro Loco di Teggiano che ogni anno, l’11, 12 e 13 agosto attira nella Città d’Arte del Vallo di Diano decine di migliaia di visitatori. Quest’anno in particolare si tratta di una edizione particolarmente attesa, proprio perché si celebrano le “Nozze d’Argento”. La 25 edizione de “Alla Tavola della Principessa Costanza” rappresenta per la Pro Loco Teggiano un punto di svolta, un incrocio tra la valorizzazione del proprio percorso storico e l’inizio di un percorso futuro che caratterizzerà i prossimi anni.
Ad aprire la conferenza stampa il ringraziamento particolarmente accorato “per il contributo e la vicinanza finalizzati alla riuscita della manifestazione” che il presidente della Pro Loco Teggiano Biagio Matera ha voluto rivolgere a tutti i soci della Pro Loco, al Comune di Teggiano, alla Regione Campania e alla Banca del Cilento, di Sassano e Vallo di Diano e della Lucania, divenuta quest’anno lo sponsor principale della kermesse. Matera ha poi svelato una delle novità principali di questa edizione, che deriva da studi storici sempre più accurati sulla Città di Diano, svolti dalla Pro Loco con la consulenza di Marco Ambrogi, direttore del Museo Diocesano.  “Diano non era un Casale ma una Civitas –ha spiegato il Presidente della Pro Loco- con tutte le prerogative della Città. Per cui quest’anno il Corteo Storico presenterà l’antica divisione in «Quintieri», Per ogni Quintiere sono state anche predisposte apposite bandiere con i rispettivi colori sociali, che verranno apposte sui 5 Campanili delle rispettive Parrocchie”. La novità non mancherà di incuriosire i visitatori che potranno, lungo il percorso, ricercare le Chiese e le bandiere.

Il Presidente della Pro Loco Teggiano Biagio Matera ha confermato che anche quest’anno ci sarà l’atteso “Assalto al Castello”,ed anticipato nel corso della manifestazione da alcune “scene” che arricchiranno di contenuti lo svolgimento della kermesse.

IL Presidente Lucibello ha sottolineato che conosceva bene questa manifestazione e ne erano innamorati per il valore culturali per imponenza e per tutte altre caratteristiche che li rendono unica.
ha concluso il Presidente della Banca del Cilento- non va dimenticato quello turistico, ed il nostro impegno è anche per far arrivare a Teggiano quanti più visitatori possibili”.

Related posts