Cava de’ Tirreni celebra il 25 aprile

Deposta la corona d’allora al Monumento caduti di guerra. Oggi 25 aprile, Festa della Liberazione, anche Cava de’ Tirreni ha ricordato il giorno in cui l’esercito nazifascista si arrende e lascia l’Italia dopo le insurrezioni partigiane a Genova, Milano e Torino, ponendo fine all’occupazione tedesca in Italia. Era il 25 aprile 1945. Il Sindaco Vincenzo Servalli, accompagnato da Don Rosario Sessa ha così deposto la corona di alloro con tanti cittadini e movimenti partitici presenti come anche l’ANPI con a capo la presidente Anna D’Ascenzio. Intorno alle 10 e 30 poi Piantumazione, nella villa comunale di viale Crispi, di un acero rosso in memoria del partigiano Mario Zinna, a cura dell’Associazione Nazionale Partigiani. Mario Zinna partigiano nato ad Atripalda (AV), vissuto…

Read More

Pioggia di fondi dal ministero per la Badia e San Matteo

Il Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha firmato il decreto che stanzia 300 milioni di euro per il recupero e restauro di 341 monumenti in Italia. Tra questi trova spazio la Badia di Cava de’ Tirreni.   Un milione e cinquecentomila è la cifra stanziata dal Ministero dei Beni Artistici per il restauro e consolidamento della Badia della SS Trinità di Cava de’ Tirreni. Una notizia attesa da tempo e che certamente va nella giusta direzione se consideriamo che la ultra millenaria struttura conserva nelle sue stanze centinaia di volume di unica ed inestimabile fattura vistate da studiosi di tutto il mondo. Ma quello della Badia non è l’unico…

Read More

Cava – Quando i graffiti non sono arte!

Disegnare è arte al pari dei graffiti e della cosiddetta street art o urban art che di fatto libera e consente di poter comunicare con colori e frasi ad effetto concetti come pace, libertà ed amore. L’arte è meravigliosa, ma l’arte non alla mancanza di rispetto. Rispetto dell’architettura e della cultura che un monumento esprime, rispetto per uno spazio di una Città che chiede di essere vissuta, non sporcata. Perché di questo stiamo parlando: imbrattare. Ed ecco girarsi attorno e notare come i meravigliosi portici di Cava de’ Tirreni siano letteralmente sporcati da dichiarazioni d’amore affidati per sempre al colonnato medievale della Valle metelliana. Non ultimo il graffitaro delle rinnovata…

Read More

Cava de’ Tirreni, vandalismo urbano: i portici sfregiati dagli spray

L’amore ai tempi delle bombolette spray e delle scritte sui muri. Il vandalismo va di pari passo con l’amore a Cava de’ Tirreni: un sentimento che un tempo – nel più romantico dei modi – si esprimeva con carta e penna. Oggi al posto della carta ci sono le pareti, la penna è diventata una vernice indelebile che deturpa la memoria storica di un borgo che indubbiamente meriterebbe ben altro trattamento. Si perché di poetico e romantico c’hanno poco quelle dichiarazioni. Certo è che restano, e danno pessima mostra di sé. Fosse solo per gli errori grammaticali e le abbreviazioni forzate della generazione degli sms, ma alcune suonano davvero imbarazzanti:…

Read More