Rifiuti: sanzioni più aspre per chi sporca la città

Rifiuti, a Cava de’ Tirreni l’Amministrazione targata Vincenzo Servalli ha dichiarato guerra ai cittadini sporcaccioni: sanzioni più alte dal 1 settembre 

Rifiuti – Passeggiando per le strade di Cava de’ Tirreni, sembra quasi di trovarsi all’interno di supermercato – di quelli un po’ disordinati. Poi, però, ci si rende subito conto che le buste sparse ad ogni angolo cittadino sono spazzatura o, se preferite, monnezza. L’amministrazione Servalli ha deciso di adottare il pugno duro contro gli sporcaccioni, infatti da oggi 1 settembre, le sanzioni sono più aspre per chi abbandona i rifiuti, da 250 a 500 euro per tutti, cittadini e commercianti. Siamo andati in giro a chiedere ai cittadini cosa ne pensano a riguardo.

Related posts