Comune di mercato S.Severino,Somma batte i pugni sul tavolo e scrive al Ministero: “La salute dei cittadini non può aspettare”

Il depuratore di Costa e le criticità del torrente Solofrana continuano ad essere temi centrali dell’agenda politica al Comune di Mercato San Severino. Il sindaco Antonio Somma: “La salute dei cittadini non può aspettare, gli organi competenti devono assumersi le proprie responsabilità e adottare soluzioni non solo efficaci ma anche immediate, basta fare melina”.
Istanze protocollate già a partire dal luglio del 2017, riunioni con i cittadini, con i rappresentanti aziendali, al Genio Civile fino all’audizione del giugno di quest’anno alla Commissione Ambiente della Regione Campania: “Non ho ricevuto ancora nessun riscontro da Palazzo Santa Lucia nonostante l’invito ad essere celeri e nonostante la conoscenza ormai assodata che la Regione Campania ha del nostro territorio e delle nostre criticità su cui ha esclusivo potere di intervento” ha commentato Somma.
Infine: “Abbiamo chiesto interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione del complesso, pianificazione degli interventi di ammodernamento impiantistico e tecnologico delle strutture, cronoprogramma di gestione attuale e futura, concretizzazione della lotta agli scarichi illegali, controllo costante e metodico, delle immissioni delle acque reflue nei corpi idrici superficiali e la necessaria pulizia dell’alveo del torrente Solofrana che potrebbe causare esondazioni e danni a cose e persone. Noi non ci fermiamo!”

Related posts