CETARA: GLI ELEMENTI CARATTERISTICI DISEGNATI SULLE PANCHINE D’AUTORE

Sono 34 le Panchine d’Autore, che accompagnano il corso di Cetara, da Piazza Martiri Ungheresi, fino al mare. Sarà un’occasione di attrazione per i turisti, attraverso una sorta di esplorazione dei rimandi culturali presenti tra le vie del paese, oltre alla possibilità di ammirare panorami e scorci, rimanendo seduti su vere e proprie opere d’arte.

Ciascuna panchina raffigura dettagli significativi che si ispirano agli elementi caratteristici del piccolo borgo costiero: la pesca delle alici, con la tradizione della colatura di alici di Cetara e i limoni, con la bellezza dei terrazzamenti. Non poteva mancare, inoltre, un omaggio ad Ugo Marano, esponente di una corrente artistica che abbraccia la tradizione ceramica, caratterizzata dai colori intensi e decisi come il verde ramina che rappresenta il mare, ed alle sue frasi che racchiudono il senso stesso di chi le guarda, mentre leggendo riflette le proprie considerazioni dell’uomo e della natura che lo circonda.

Realizzato nel laboratorio del noto ceramista Vincenzo Santoriello,  il progetto è frutto di tre artisti di Cetara di grande talento: Filomena Bisogno, Matteo Giordano e Ida Giordano, i quali hanno disegnato e dipinto, secondo scelte personali atte a tenere viva nella memoria di chi le osserva, le tradizioni, i costumi e i colori della Costiera, integrando l’ambiente circostante, senza stravolgerlo. 

“Promuovere la cultura è lo scopo di queste panchine disposte lungo il paese. Sono opere in cui il visitatore può rievocare il fascino dei personaggi e degli elementi che rappresentano l’identità di Cetara creando, così, un percorso culturale, le cui tappe conducono alla scoperta della nostra storia” – afferma Angela Speranza, Assessore alla Cultura del nostro paese.

Related posts