Cavese, la vittoria con la Vibonese restituisce primato ed entusiasmo

La vittoria sulla Vibonese ha rilanciato la Cavese in testa alla classifica. L’undici di Longo, nonostante le assenze, hanno fornito la migliore prestazione stagionale

L’interregno del Siracusa, in testa alla classifica del girone I, è durato appena una settimana. La Cavese, ferita nell’orgoglio dopo la battuta d’arresto del De Simone, ha trovato subito la forza di reagire e contro la Vibonese, nonostante le pesanti assenze di Maraucci, Sicignano e D’Anna e il ko, in corso d’opera, di capitan De Rosa, ha sciorinato probabilmente la migliore prestazione stagionale; sul piano dell’impegno e dell’ordine tattico. Merito anche del cambio del sistema di gioco deciso da Longo, che con un colpo a sorpresa è passato dal 4-3-3 al 4-4-2. Una mossa, studiata in allenamento, che ha sorpreso gli avversari e conferito anche un maggior equilibrio alla squadra. Longo, in sala stampa l’ha spiegata così.

I tre punti con la Vibonese hanno restituito un pizzico d’entusiasmo pure ai tifosi. Erano in 1500 domenica, sulle gradinate del Lamberti, numeri che ancora non soddisfano il patron Campitiello, ma la partecipazione emotiva rispetto alle passate gare casalinghe è stata di gran lunga superiore. Un esempio? Il boato sul rigore parato da Emanuele Conti. Il secondo da inizio stagione. Un intervento probabilmente decisivo quella del giovane portiere toscano, tra i migliori della categoria.

Related posts