Cava de’ Tirreni: Consiglio comunale il 29 Febbraio

Si torna in aula lunedì pomeriggio a Cava de’ Tirreni. Con inizio fissato alle ore 16, infatti, il parlamentino cittadino metelliano torna a riunirsi per affrontare una serie di problematiche che riguardano la vita amministrativa e sociale della città.

Tuttavia, le prime battute della seduta consiliare saranno caratterizzate da momenti di commozione, con il parlamentino cittadino che renderà omaggio alla figura del compianto prof. Giuseppe Muoio, che, con la sua penna, ha raccontato per oltre 40anni i lavori del consiglio comunale. Successivamente, l’assise sarà chiamata ad approvare una serie di modifiche formali a due articoli dello Statuto Comunale e del regolamento delle commissioni consiliari. Spazio poi, alla discussione del Dup, il Documento Unico di Programmazione, ovvero lo strumento economico che permette l’attività di guida strategica ed operativa degli enti locali.  Il parlamentino, poi, sarà chiamato ad approvare il piano comunale di protezione civile, prima di dare spazio alle interrogazione e raccomandazioni. Facile immaginare che in aula approderà anche la recente decisione del tribunale di Nocera inFeriore che, rigettando il ricorso del comune di Cava, ha dato l’ok alla transazione tra l’ente nocerino e l’ex Seta. Ed è proprio a questo punto che il consiglio entrerà nel vivo, dal momento che, su proposta della minoranza, si discuterà di alcuni argomenti “spinosi”: la situazione attuale e le prospettive dell’ospedale Santa maria dell’olmo, la diffusione della tossicodipendenza nella città metelliana, la condizione delle scuole di competenza provinciale e l’inquinamento da polveri sottili

Related posts