Ausino, il presidente Agrusta interviene sul presunto allarme sanitario acqua pubblica

AusinoAusino – Dopo l’allarme sanitario lanciato a Vietri Sul Mare, dove si sono registrati diversi casi di intossicazioni, i Comitati per l’acqua, tramite un comunicato stampa, aveva chiesto all’Ausino di pubblicare al più presto i referti aggiornati delle analisi effettuate sull’acqua potabile ed i valori di mercato effettivi delle sorgenti. La replica da parte del presidente dell’Ausino S.p.a, non si è fatta di certo attendere, tanto che l’avvocato Mariano Agrusta ha poco dopo replicato così: «Il caso, è riferito ad un fontanino pubblico che non è in gestione dell’Ausino S.p.a e che non è collegato alla rete idrica di Vietri.

Invece i controlli sui punti di prelievo previsti nel “piano di campionamento” hanno registrato sempre esito positivo ai fini della potabilità».

E sull’obbligo di pubblicare al più presto i referti aggiornati, il Presidente dell’Ausino precisa: «I controlli interni vengono effettuati nel pieno rispetto e gli esiti, trasmessi mensilmente alle ASL competenti, vengono custoditi presso l’azienda e messi a disposizione delle Autorità competenti per le opportune verifiche. Inoltre, e sempre per consentire l’accesso alla maggior quantità di informazioni possibili, con l’imminente adeguamento del sito web istituzionale, verranno pubblicati tutti gli esiti analitici dei controlli effettuati».

E conclude: «Quindi tutta la vicenda riguarda una questione a cui l’Ausino S.p.a. è totalmente estranea».

Related posts