AMALFI:LA PRESENTAZIONE DEL RESTAURO DELLA FONTANA DI SANT’ANDREA

Riportata la settecentesca fontana di Sant’Andrea a nuova bellezza, restauro finanziato dal Comune di Amalfi con fondi dell’imposta di soggiorno, sarà messa in luce mercoledì 26 giugno 2019 alle ore 17.00 presso l’Antico Arsenale della Repubblica .

Dopo i saluti delll’assessore alla cultura e beni culturali Enza Cobalto e del parroco di Sant’Andrea Apostolo don Antonio Porpora, ci saranno gli interventi del direttore dei lavori Pasqualina Sabino e dell’archeologa Silvia Pacifico funzionarie della Sovrintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Salerno e Avellino, dello storico Antonio Amatruda, dell’architetto Diego Guarino che ha seguito la direzione operativa del restauro, del restauratore Aurelio Talpa e dell’ingegnere Teodosio Perspicio, che ha eseguito una serie di rilievi tridimensionali sul monumento. Le conclusioni saranno affidate al sindaco Daniele Milano.

L’incontro si inserisce nei festeggiamenti che la Città tributa a Sant’Andrea Apostolo ricordando, il 27 giugno, il miracolo compiuto dal Patrono per salvare la città, quando secondo la tradizione locale nel giugno 1544 l’Apostolo scatenò una tempesta che distrusse completamente la flotta del pirata saraceno Kair-Ad-Din, che voleva conquistare Amalfi.

Il sindaco Daniele Milano sottolinea: “ Oggi abbiamo nuovi dati sulla fontana di Sant’Andrea, che ci hanno permesso di approfondirne la conoscenza storica. Con questo incontro li condividiamo con la città. Riscoprire la memoria storica dei simboli della nostra città, e migliorare lo stato di conservazione dei nostri beni culturali, è un nostro dovere per agevolarne il lascito in buone condizioni alle generazioni successive”.

Related posts