Amalfi: un confronto con i responsabili del Psr Campania per cogliere le opportunità per l’agricoltura in Costiera Amalfitana

Nuove opportunità per le attività agricole e le imprese che operano nel settore rurale in Costiera Amalfitana. Ad offrirle, attraverso un nuovo intervento di sostegno, è il PSR Piano di Sviluppo Regionale. Per favorire la conoscenza di nuove opportunità confrontandosi con esperti e tecnici a cui è demandata la gestione degli interventi il Comune di Amalfi ha organizzato il convengo dal tema “Le misure del PSR Campania 2014/2020 – Opportunità per il territorio della Costiera Amalfitana”. L’appuntamento è per lunedì 20 novembre 2017 alle 17,30 al Salone Morelli. Organizzato in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania, il momento di confronto sarà incentrato sulle possibilità concesse dal Psr per il comparto agricolo della Costiera. “Abbiamo fortemente voluto questo incontro qui ad Amalfi per parlare al territorio di una serie di opportunità che ha a sua disposizione – spiega l’assessore all’agricoltura Antonietta Amatruda, promotrice del convegno – Il settore agricolo è importante per la Costiera Amalfitana: dispone di prodotti unici che sostengono una quota dell’economia locale; e con i suoi terrazzamenti scolpisce e tiene in piedi gli inconfondibili fianchi delle sue montagne. Va sostenuto, va potenziato. Una delle possibili strade è il Psr. L’invito ad intervenire, per poterne parlare, poterlo capire e poterne cogliere le opportunità, è rivolto a tutti gli operatori del settore della Costiera Amalfitana

Dopo i saluti di rito del sindaco di Amalfi Daniele Milano e dell’assessore Amatruda, si entrerà nel vivo del convegno con gli interventi sul tema centrale: il piano Psr che la Regione Campania ha promosso come principale strumento di sviluppo per l’agricoltura nelle aree rurali, la cui dotazione finanziaria discende dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) oltre che da fondi nazionali e regionali.

Il primo intervento tecnico sarà quello di Antonio Ferrara, responsabile provinciale delle misure Psr. Il suo intervento sarà incentrato sulla linea 3.1.1 “Sostegno alla nuova adesione a regimi di qualità” e sulla linea 3.2.1 “ Sostegno per informazione e promozione svolte da associazioni di produttori”.

L’intervento successivo sarà affidato a Massimo De Crescenzo, responsabile provinciale delle misure. La sua relazione richiamerà l’attenzione sulla misura 4.4.2- “ Creazione e/o ripristino e/o ampliamento di infrastrutture verdi e di elementi del paesaggio agrario”.

L’intervento conclusivo è affidato al direttore generale “Politiche agricole alimentari” della Regione Campania Filippo Diasco, che illustrerà l’importanza delle misure Psr in un contesto fortemente votato all’eccellenza agricola ed alimentare come la Campania.

Alla conclusione degli interventi, per consentire agli operatori del settore agricolo e rurale di sviscerare pienamente le opportunità che il Psr apre in Costiera, si terrà un dibattito aperto tra il pubblico e gli esperti.

Related posts