ALTA SPECIALIZZAZIONE NELLA GREEN ECONOMY, AL VIA IL BANDO

Nell’ambito delle politiche avviate dall’Amministrazione Servalli di sostegno e promozione alla
formazione dei giovani e alla creazione di start-up nel campo della green economy, ieri sera, presso la
Mediateca Marte, è stato presentato il nuovo bando, finanziato dall’Unione Europea attraverso i fondi
FSE POR Campania 2014 2020, per la selezione di 60 giovani che potranno partecipare ai corsi di alta
formazione con esperienze di lavoro in azienda.
I giovani residenti nella Regione Campania possono partecipare al Laboratorio 1, articolato in
tre percorsi: BUSINESS INNOVATION MANAGER, Management delle risorse economiche,
ambientali e sociali, della durata di 100 ore, aperto a 20 giovani dai 25 ai 35 anni in possesso di laurea
(anche triennale); INNOVATION TECHNOLOGY EXPERT, Internet of Things – IoT, Domotica
e reti intelligenti per sistemi di mobilità, efficienza dei luoghi e turismo sostenibile, della durata di 100
ore, aperto a 20 giovani dai 18 ai 30 anni in possesso di diploma di scuola superiore di II grado;
DIGITAL EXPERT, Competenze digitali di base, della durata di 80 ore, aperto a 20 giovani dai 18 ai
25 anni, in possesso di qualsiasi titolo di studio.
I 60 giovani partecipanti, al termine dei percorsi in aula, prenderanno parte ad un percorso di
accelerazione di impresa per un periodo di ulteriori 3 mesi, al termine del quale 18 giovani avvieranno
una esperienza di lavoro in azienda per 3 mesi (Laboratorio 3) e 42 giovani daranno vita ad un
percorso di incubazione e definizione, in team, di una idea imprenditoriale per la durata di 1 anno.
Alla presentazione, molto partecipata, condotta da Attilio Palumbo di Legambiente, ha preso
parte il Sindaco Vincenzo Servalli, il Presidente del Consiglio Lorena Iuliano e il Consigliere comunale
Eugenio Canora.
“Stiamo investendo molto – afferma il Sindaco Servalli – in questo settore, grazie all’impegno
e la professionalità di tanti che ci consentono di intercettare finanziamenti e realizzare progettualità,
ricevendo apprezzamenti per il lavoro che stiamo svolgendo e che ci pone come una eccellenza non
solo in Campania. A breve inaugureremo anche il primo Bio FabLab del sud Italia che si aggiunge al
Green Hub, il centro di formazione già attivo che ospiterà questi corsi”.
Partner del Comune di Cava de’ Tirreni, sono le associazioni Legambiente, Moby Dick, Cava
Felix, l’Albero delle Idee, Confindustria Salerno, Ance Salerno e le società Soges, Pform, Marte.
“Questa Amministrazione – afferma il Consigliere Eugenio Canora – si caratterizza anche per
questa attività di grande apertura e sostegno alle nuove generazioni, intercettando i bisogni e creando
le opportunità per il loro ingresso nel mondo del lavoro in un settore in grande evoluzione e di grandi
prospettive e dove le menti migliori possono sviluppare idee e realizzarle nel proprio territorio”
Il modello di domanda di partecipazione è scaricabile dal sito internet del Comune
www.cittadicava.it o sulla pagina www.thegreenhub.org.

Related posts